Categorized | Generale, Software

OS X Lion impara da iOS.

OS X Lion impara da iOS.
  • Sumo
"OS X meets iOS"

"OS X meets iOS"

Dopo la conferenza di Cupertino è chiaro ormai che il nuovo sistema operativo Mac OS X 10.7 è proprio Lion.

Steve Jobs, questo mercoledì, ha illustrato la filosofia che ha portato allo sviluppo del nuovo sistema operativo: ciò che l’Apple ha imparato da iOS l’ha poi messo in pratica per mettere a punto OS X.
Come lo stesso Jobs ha affermato, ci sono parecchie cose che Mac OS X ha in comune con l’iPad.
Tra queste troviamo:

1. Il Multi-touch
2. L’App Store
3. La Home delle applicazioni
4. Le applicazioni a tutto schermo

Craig Federighi, ha mostrato nella sessione demo, quattro delle nuove caratteristiche di Lion: il Mac App Store, Lauchpad, le applicazioni a tutto schermo, ed il nuovo modo di “navigare immediatamente ovunque” chiamato Mission Controll.

Mac App Store

Il nuovo App store funziona esattamente come l’App Store per iOS, ma è predisposto per Mac.
Le icone della barra degli strumenti funzionano come le linguette della versione per iOS.
Jobs ha elencato alcune caratteristiche del nuovo store:

-Un posto migliore per scoprire nuove applicazioni (ma non l’unico)
-Basta un click per i download
-La disponibilità di applicazioni sia gratuite che a pagamento (gli sviluppatori ottengono il 70% delle entrate)
-Installazioni automatiche
-Aggiornamenti automatici delle applicazioni
-Licenze delle applicazioni per l’utilizzo su tutti i personal Mac.

Mac App Store

Mac App Store

Lauchpad

E’ come la schermata iniziale di iOS, una griglia a schermo intero di tutte le applicazioni disposte sul desktop ( senza, però, trascurare il Dock della barra dei menù).

Funziona esattamente come nei dispositivi iOS.
E’ possibile navigare nel Lauchpad muovendosi a destra e sinistra con il trackpad o con il magic Mouse.

Launchpad

Launchpad

Applicazioni a tutto schermo

Naturalmente, in un Ipad, ogni applicazione è a schermo intero. Ma sul Mac, lavorare in questo modo, non sarebbe pratico.
L’Apple ha, così, trovato un modo per conciliare le cose.

Con Lion, cliccando sul pulsante verde dello “zoom”, l’applicazione si apre a schermo intero.
Non è chiaro, però, se il pulsante apra a tutto schermo ogni applicazione o se lo faccia solo per applicazioni specifiche.

Applicazioni a tutto schermo

Applicazioni a tutto schermo

Mission Control

Jobs ha menzionato quattro delle cose che saranno disponibili in OS X: Exposè, applicazioni a tutto schermo, Dashboard e Spaces.
Lion le combinerà tutte in Mission Control.

Ci sarà un nuovo modo per aprire Mission Control e, quando verrà aperto, ci saranno tutte le finestre aperte, ma con una marea di nuove funzioni.
Le applicazioni a tutto schermo appariranno in alto, con una scorciatoia per il desktop e per il Dashboard.

Le normali finestre saranno più in basso,e quelle della stessa applicazione verrano raggruppate insieme.

Mission Control

Mission Control

Per l’uscita di OS X Lion, dovremo attendere l’estate del 2011.

2 Responses to “OS X Lion impara da iOS.”

  1. Candy ha detto:

    Apple si stà muovendo sempre di più su un modello in cui cerca di guadagnare sui servizi più che sull’hardware….

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] il Mac App Store fu menzionato per la prima volta era ottobre, durante l’evento “Back to the Mac”, e Steve Jobs affermò, durante quell’occasione, che lo store avrebbe aperto entro 90 […]


Leave a Reply

Condividi

Archivi