2010 Nov 02 By Dag 0 comment
Mac mini
Mac mini

Da questa mattina l’Apple ha abbassato i prezzi del Mac mini in molti stores internazionali.

A quanto pare, i prezzi sembrano essere cambiati dappertutto, tranne nel mercato americano, australiano e canadese.

Il Mac mini da 2.4 GHz con processore Intel Core 2 Duo, da oggi, viene a costare solamente € 699,00, rispetto agli € 809,00 di prima.

Il modello da 2.66 GHz, con Snow Leopard Server, si è ribassato di € 150, passando dai € 1149,00 ai € 999,00.

Per il Regno Unito, l’ Apple ha ridotto i prezzi di 50 £ su tutta la linea, portando i modelli dei due Mac mini rispettivamente a £ 599,00 e £ 879,00.

Sembra quindi che sia una sostanziale differenza nell’acquisto della merce in euro.

I nuovi prezzi potrebbero essere un rilfesso della debolezza del dollaro americano, ma se fosse l’unico motivo il Canada sarebbe stato incluso, visto che la sua moneta sta andando abbastanza bene in questo periodo.

Qualunque siano le ragioni, permettono all’ Apple di mantenere un margine di profitto e concedono ai consumatori un acquisto più conveniente.

Per lavorare con OS X, il Mac mini è sempre stata la soluzione più economica e, da oggi, risulta ancora più a buon mercato.

Speriamo che l’ Apple, accorgendosi dell’esito positivo dell’ esperimento, decida di applicare la stessa strategia anche per gli altri articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.