Archive | Recensioni

Scheda tecnica iPhone 5

A meno di 24 ore dall’evento che ha presentato il nuovo dispositivo mobile dell’Apple, possiamo finalmente fornire la scheda tecnica dell’iPhone 5 con annesso video di confronto con iPhone 4S (fonte techradar.com).

MISURE E DIMENSIONI iPhone 5 vs iPhone 4S
Peso: 112 g – 140 g
Altezza: 123,8 mm – 115,2 mm
Larghezza: 58,6 mm – 58,6 mm
Profondità : 7,6 mm – 9,3 mm

DISPLAY
Display: 640×1136 – 640×960

AUTONOMIA
Batteria: Li-Ion
Standby: 225 – 200
Conversazione: 8 – 8

HARDWARE E SOFTWARE
S.O.: iOS – iOS
Versione: 6.0 – 5.0
Processore: Apple A6 – Dual Core Apple A5
Ram: 1 GB – 512 MB

DATI E CONNETTIVITA’
Bluetooth: 4.0 – 4.0
Wifi: Dual-band 802.11 a/b/g/n – 802.11 b/g/n

MEMORIA
Interna: 16 GB, 32 GB o 64 GB – 16 GB, 32 GB o 64 GB

FOTOCAMERA
Fotocamera: Si (Doppia) – Si (doppia)
Tipo Fotocamera: 8,0 Mpx + 1,3 Mpx – 8,0 Mpx + VGA
Registrazione e risoluzione Video: 1080p a 30 fps – 1080p a 30 fps

Posted in Generale, iPhone, Recensioni0 Comments

12 settembre, evento iPhone 5

Dopo tante attese, domani finalmente verrà presentato il nuovo iPhone 5.
Stando ai rumors sparsi in Internet il nuovo dispositivo avrà uno schermo più grande del 4S, passando da 3,5 a 4,08 pollici e risoluzione 16:9, nonostante la risoluzione pare rimarrà 1.316×640 pixel.
Lo spessore dovrebbe diminuire del 18 % (dai 9,3 ai 7,6 millimetri), la larghezza rimarrà come il modello precedente mentre l’altezza aumenterà arrivando a 123,83 millimetri.
Le foto messe in circolazione mostrano, inoltre, una nuova porta mini-dock da 8 pin al posto della vecchia porta dock, al quale si affianca la presa jack per le cuffie.

L’iPhone 5 dovrebbe arrivare insieme al nuovo iOS 6, in grado di offrire prestazioni migliorate rispetto al sistema operativo precedente (il download per i vecchi dispositivi sarà possibile direttamente dal sito Apple a partire da questo autunno).

L’evento avrà luogo domani mattina alle 10:00 A.M, le 19.00 in Italia e tutte le caratteristiche del nuovo iPhone saranno presto disponibili su i-apple.it.

Posted in iPhone, Notizie, Recensioni0 Comments

MacBook Pro, non solo display Retina

Giorni dopo che il nuovo MacBook Pro con disply Retina è stato svelato, le prime spedizioni del nuovo notebook iniziano ad arrivare a destinazione.

Il nuovo MacBook, anche a prima occhiata, risulta parecchio più sottile e leggero del predecessore: 2,02 kg e 1,8 cm di spessore.
Tra le caratteristiche tecniche figurano:
– Processore Intel Core i7 quad-core a 2,3GHz
– Turbo Boost fino a 3,3GHz
– 8GB di memoria a 1600MHz
– unità di memoria flash 256GB espandibile
– Intel HD Graphics 4000
– NVIDIA GeForce GT 650M con 1GB di memoria GDDR5 e batteria integrata (7 ore di autonomia).

Il prezzo è in linea con gli altri prodotti Apple: 2,299 €.

Ovviamente il fiore all’occhiello di questi pc portatili è il display, o meglio il Retina display, che raggiunge una risoluzione di 2880 x 1800 pixel (220 punti per pollice).il processore Intel Core i7 quad-core, memoria flash da 256 GB espandibile, grafica NVIDIA GeForce GT 650M con 1GB di memoria GDDR5 e switch automatico della grafica.

Come il MacBook Air, anche il nuovo Pro si accende rapidamente e altrettanto velocemente riparte dopo lo standby ma la differenza sta nel nuovo display Retina che permette di vedere testo più nitido e colori vivaci grazie ai 5,1 milioni di pixel.

Per avere più informazioni a riguardo vi rimandiamo alle pagine ufficiali dedicate al prodotto e vi suggeriamo di rimanere aggiornati sul nostro sito per le prossime recensioni sul nuovo MacBook Pro.

Posted in Generale, iBooks, Recensioni0 Comments

Problemi di batteria per l’iPad 3

Problemi alla batteria per il nuovo iPad 3, messo in commercio appena qualche giorno fa.

Ad affermarlo è il Dott. Raymond Soneira, presidente della DisplayMate Technologies Corporation che, per realizzare la sua relazione a riguardo a messo a confronto il nuovo tablet con iPad 2 e iPhone 4.

Soneira ha osservato che la batteria da 42,5 W/h dell’iPad 3 ha bisogno di oltre un’ora in più, rispetto i modelli precendi, per arrivare a completa ricarica.
Inoltre, nonostante compaia l’avviso di ricarica del 100% è necessaria un’ora aggiuntiva per ricaricare completamente il dispositivo.

Eseguendo applicazioni ad alta luminosità, l’iPad 2 si mostra più prestante del fratello maggiore con una durata di 7,2 ore rispetto alle 5,8 ore dell’iPad 3.

Insomma, oltre al problema del surriscaldamento, si aggiunge il bug di ricarica e l’altra faccia della medaglia dell’alta risoluzione.

Se siete interessati potete trovare l’intero articolo di Soneira cliccando qui. Vi consigliamo di dargli un’occhiata soprattutto se siete indecisi su quale prodotto Apple acquistare.

Posted in iPad, Notizie, Recensioni2 Comments

Controllare le attività in esecuzione su dispositivi iOS

Così come esiste il Monitoraggio Attività per Mac, è possibile utilizzare qualcosa di molto simile anche per iPhone.

Se siete curiosi di sapere come fa il vostro dispositivo iOS a consumare tutta quella batteria o semplicemente volete monitorare le attività in esecuzione è disponibile, tramite App Store, Active Monitor Touch, un’app ad hoc per il controllo dei processi attivi.

L’applicazione, purtroppo non disponibile in italiano, visualizza diagrammi e grafici che vi illustrano l’utilizzo di processore e memoria, il livello della batteria e il tempo di corretto funzionamento, e l’elenco dell’attività in esecuzione.
Inoltre l’app mostra quei processi di sistema che solitamente avvengono all’insaputa dell’utente.

Ci sono due versioni, una a pagamento da circa 2 $, e una gratuita che mostra solo le informazioni generali e l’utilizzo della batteria. Nella versione free non è possibile terminare i processi in esecuzione dal pannello dell’app, ma è possibile averne la lista completa.

Activity Monitor Touch è disponibile per iPhone, iPod touch, ed iPad e richiede iOS 3.2 o successivi.

Posted in AppStore, iPad, iPhone, iPod, Recensioni, Software0 Comments

Smartphone a confronto, come e cosa scegliere

Se siete in procinto di acquistare uno smartphone sarà bene conoscere pro e contro dei dispositivi in circolazione.
In questo articolo tratteremo, nel particolare, la differenza tra i diversi sistemi operativi sul mercato, sui quali Cnet.co.uk ha realizzato un’interessante tabella comparativa (foto a lato).

Tra quelli più diffusi ci sono iOS, Android e Windows Phone, per ognuno dei quali è possibile menzionare un dispositivo di punta. C’è Apple con l’iPhone 4S: case di metallo e vetro, fotocamera da 8 megapixel, processore A5 e Siri, che lavora con iOS 5. C’è il Samsung Galaxy Nexus: case di plastica, schermo da 4.65″ ad alta definizione,fotocamera da 5 megapixel e processore dual core da 1.2 GHz, che lavora con l’ultima versione di Android, Ice Cream Sandwitch. Infine il nuovo Nokia Lumnia 800, con display da 3.7″, processore da 1,4 GHz con 16 GB di memoria e fotocamera da 8 megapixel, che monta Mango, l’ultimo aggiornamento di Windows Phone.

Per scegliere, oltre alle caratteristiche hardware, sarebbe bene considerare le prestazioni del sistema operativo, valutabili sul piano di facilità d’utilizzo, applicazioni disponibili e libertà di costumizzazione.
Purtroppo non esiste ancora un unico dispositivo in grado di offrire le massime prestazioni su tutti i fronti, quindi la scelta dovrà essere presa in base alle vostre necessità.

Per quanto riguarda la facilità d’utilizzo, spicca tra tutti il Nokia Lumnia 800 (rilasciato sul mercato nel mese di novembre), grazie all’interfaccia grafica molto semplice anche a prima occhiata.
Naturalmente l’iPhone 4S, grazie anche alla sua popolarità, risulta anch’esso estremamente facile, ma le difficoltà arrivano quando ci si imbatte in alcune opzioni come quella del Wi-Fi.
Stesso discorso per Android, dove il problema è piuttosto il sistema dei menù e la navigazione tra le sottocartelle della scheda microSD.

L’iPhone 4S è indubbiamente il vincitore sotto l’aspetto delle applicazioni.
Rispetto agli altri sistemi operativi, per iOS sono disponibili un’infinità di app per tutti i gusti ed esigenze, con prezzi ragionevoli, scaricabili ed installabili con molta facilità.
Per Android ci sono pochi giochi decenti a paragone di iOS, peggio ancora per Windows Phone, preso poco in considerazione dagli sviluppatori che preferiscono dedicarsi a sistemi operativi più diffusi e quindi più redditizi.

Sul piano della customizzabilità, vince in questo caso il Samsung Galaxy Nexus.
I software di Microsoft ed Apple, proprio perchè semplici ed intuitivi, non offrono grandi opportunità di personalizzazione.
Se, quindi, siete in cerca di un dispositivo da smanettare e modificare a vostro piacimento (nei limiti del possibile), Android fa per voi.

Posted in Generale, iPhone, Recensioni, Software0 Comments

iPhone 4S, è Yellowgate

Se l’Antennagate è ormai storia vecchia, pare che il nuovo nato in casa Apple stia dando inizio al Yellowgate.

In molti forum parecchi utenti hanno scritto di avere problemi con il display, che mostra un colore giallastro, soprattutto nelle schermate dove c’è molto bianco. La differenza è palese quando si apre un’email o il browser per navigare nel web e messo a fianco dell’iPhone 4, lo schermo del vecchio modello appare decisamente migliore.

Il problema dovrebbe dipendere dalla colla dello schermo; probabilmente i dispositivi sono stati spediti prima della completa asciugatura e il problema dovrebbe risolversi da solo, non appena la colla si asciugherà completamente.

Il colore giallo però non sembra il solo difetto dell’iPhone 4S.

Oltre alla batteria non così longeva come sperato, pare che il dispositivo dia altre piccole noie, anche se sporadiche.
Stando a quanto scritto nei forum l’iPhone 4S avrebbe problemi al microfono, si bloccherebbe spesso anche durante la sincronizzazione e, tra le altre cose, si surriscalderebbe.

Avranno avuto anche le loro ragioni, ma dobbiamo comunque considerare che la gente ama lamentarsi. Probabilmente, molti di questi problemi sono stati causati dall’utilizzo scorretto piuttosto che dal dispositivo stesso.
Basti pensare a quanti si sono lamentati per l’assenza di Siri, quando in realtà la funzione c’era eccome: andava solo attivata manualmente da Impostazioni > Generali > Siri.

Posted in Generale, iPhone, Notizie, Recensioni3 Comments

iPhone 4S e 4G a confronto

Trovandovi di fronte alla scatola del nuovo iPhone 4S pare che nulla sia cambiato: stessi accessori e stesso design del ben conosciuto iPhone 4.

Nonostante le apparenze, però, sappiamo che di differenze ce ne sono.

Abbiamo già parlato, in alcuni post precedenti. del nuovo processore A5, della tecnologia Siri, di iOS 5, della fotocamera da 8 megapixel e del nuovo sistema antenna ma, con il rilascio del dispositivo al pubblico (almeno negli Stati Uniti) è giunta l’ora di mettere a confronto i due modelli.

iLounge ha pubblicato la sua relazione, testando le prestazioni di iPhone 4 e 4S.

Uno degli studi ha dimostrato che la batteria dell’iPhone 4S, diversamente da quanto scritto nelle specifiche ufficiali Apple, ha una durata inferiore al 4G durante la registrazione e la riproduzione audio e video.
Quando, invece, si utilizza WiFi o FaceTime i due dispositivi hanno pressapoco le stesse prestazioni, mentre in conversazione il nuovo iPhone ha maggiore autonomia.

I test rivolti alla registrazione video hanno ovviamente visto il 4S superare di gran lunga il 4G, grazie anche all’alta risoluzione della fotocamera integrata e allo stabilizzatore d’immagine.

L’intera recensione, che potete leggere cliccando qui, analizza le prestazioni dei due smartphone sotto diversi punti di vista: dal design alle prestazioni grafiche, passando per iOS 5 e Siri.

Posted in iPhone, Recensioni0 Comments

iPhone 4S, lo smartphone più veloce grazie al processore A5

Anche se Apple non ha specificato alcuni dettagli del processore A5 è certo che il telefono più veloce in circolazione è l’iPhone 4S.

Il chip presente sul nuovo smartphone Apple è lo stesso dell’iPad 2, con una frequenza di clock intorno ad 1 GHz e 512 MB di RAM.
I test sul dispositivo hanno rivelato che il processore, oltre ad aumentare le prestazioni del telefono, migliora anche la durata della batteria.

La velocità di elaborazione è evidente durante la navigazione nel web; i test effettuati mostrano che il punteggio ottenuto dal nuovo iPhone superano del 74 % i vecchi modelli e di circa il 50 % dispositivi come Motorola Atrix 4G.

Uno dei principali punti di forza dell’iPhone 4S riguarda sicuramente le capacità di elaborazione grafica.
Grazie alla potenza del chip gli sviluppatori di terze parti stanno già progettando funzionalità multiplayer; il processore permetterà di supportare il gioco tra più dispositivi iOS compatibili connessi alla stessa piattaforma.

Apple ha sottolineato che Siri, l’assistente personale con controllo vocale, è stato sviluppato per lavorare proprio con il chip A5, sufficientemente potente e veloce da poter offrire all’utente un controllo efficiente del proprio dispositivo.
Grazie a Siri sarà possibile effettuare chiamate, rispondere ad un’email e quant’altro comunicando verbalmente con il proprio iPhone.

Tra le promesse del nuovo processore c’è inoltre il miglioramento della capacità di scattare fotogarfia. Grazie alla velocità della CPU l’iPhone 4S possiede un ritardo di scatto pari a zero.
Inoltre il sistema riesce a bilanciare automaticamente l’esposizione, offrendo una qualità dell\'immagine migliore.

Grazie al chip A5 e allo giroscopio, l’iPhone 4S è il primo iPhone con stabilizzazione delle immagini durante le riprese video a 1080p. Il dispositivo aggiorna in tempo reale la stabilizzazione durante la registrazione, riducendo il tremore durante le riprese.

Insomma, nonostante la delusione per il mancato arrivo di un iPhone 5, anche l’iPhone 4S non sembra deludere le aspettative.

Posted in Generale, iPhone, Recensioni0 Comments

Il nuovo iPod nano 7G

Oltre al nuovo iPhone 4S, durante il keynote di martedì scorso Apple ha presentato anche il nuovo iPod nano 7g.

Nonostante il design sia rimasto lo stesso, il piccolo lettore musicale dell’Apple si differenzia dalla generazione precedente per alcune piccole differenze.

Innanzitutto l’interfaccia, rinnovata ed ottimizzata per le dimensioni del display.
I componenti interni sono rimasti più o meno quelli della generazione precedente, ad esclusione di un paio di modifiche degne di nota.
Tra queste un nuovo processore, un ARM sviluppato da Samsung e riconfezionato a marchio Apple, e nuovo chip per l’archiviazione della SanDisk.

L’iPod nano 7g sarà disponibile in sette colori (grigio,nero,rosso,arancione,rosa, nero, verde e blu), da 8 o 16 GB e sarà possibile utilizzare il dispositivo come un orologio digitale.

Posted in Generale, iPod, Recensioni0 Comments

Condividi

Archivi